Diario di viaggio in CAMBOGIA 1 “Dal confine con la TAILANDIA a BATTAMBANG”

La Cambogia è un paese meraviglioso con una storia contraddittoria che non può non essere svelata al mondo occidentale. Con la sua natura e le sue persone un viaggio in Cambogia può cambiare davvero la tua vita, facendoti vedere le cose da prospettive diverse e scorgere l’amore li dove pensavi non potesse esistere. La Cambogia è un luogo popolato da esseri umani che hanno imparato a rialzarsi dal peso di una storia orribile, a vivere nell’amore dopo aver subito l’odio più meschino e spaventoso, è un luogo dove imparerai a capire quanta superficialità ci sia nel mondo che noi occidentali ci siamo costruiti attorno e che siamo abituati a vivere e di quanto molte delle cose che riteniamo indispensabili nella nostra vita in realtà non lo siano affatto; è un luogo dove i bambini non conoscono altro che la lingua dell’amore e della fiducia, bambini che vogliono solo giocare ed essere guardati negli occhi; è un luogo dove il silenzio della natura parlerà al tuo cuore e non riuscirai a non sentirla, un luogo dove gli alberi hanno vinto le intemperie del tempo creando gioielli di rara bellezza su percorsi che conducono al cielo, è un luogo che ti accoglierà con amore perchè di amore si nutre…

Seguiteci e vi parleremo di questo amore…

Dal confine con la TAILANDIA a BATTAMBANG

P1011369
Bambini cambogiani della provincia di Battambang

Ed eccoci qua a raccontarvi di un viaggio che né le nostre parole, né le nostre immagini saranno in grado di descrivere fino in fondo. Perchè per capire la Cambogia la devi vivere e per scoprire la Cambogia la devi sentire…

Il nostro viaggio comincia a Bangkok in Tailandia dove sostiamo una notte e all’alba del giorno seguente partiamo con un piccolo bus per raggiungere il confine con la Cambogia.  Sette ore di viaggio fino al confine di Poipet per poterlo attraversare a piedi.

Durante il tragitto che ci separa da Poipet sostiamo in un area di serizio per preparare i nostri visti da mostrare al confine.

Mentre attraversiamo il confine a piedi una senzazione strana comincia a pervaderci perchè in pochi minuti tutto ciò che ci circonda cambia: il paesaggio, le persone, gli odori, le strade… man mano che entriamo in Cambogia, il tempo sembra appartenere ad una dimensione che noi non conosciamo.

Dopo una sosta in un mercatino in cui potere assaggiare insetti e ratti….si avetete proprio capito bene “ratti arrosto”, proseguiamo il nostro lungo viaggio fino a giungere a BATTAMBANG nella parte nord ovest del paese.

P1011352
Street Food: ratti arrosto nel tragitto per Battamabg

La provincia di BATTAMBAG è definita “la ciotola di riso della Cambogia” essendo, la produzione di riso, la prima fonte di economia di questa zona. Questa tipologia di riso  mantiene infatti il primato di qualità al mondo per il suo gusto e le sue caratteristiche  peculiari essendo ancora prodotto con metodi tradizionali e non industriali, come è possibile vedere nel nostro video. La nostra avventura continua a bordo di Tuc Tuc, mezzo di trasporto molto diffuso in Cambogia,  per raggiungere la montagna di Phnom Sampou, un luogo che ci meraviglia per la sua atmosfera e i riflessi del sole a quell’ora riflettono sulle statue che decorano il Templio. Qui assistiamo ad uno degli spettacoli più’ incredibili della natura dove 6,5 milioni di pipistrelli ogni giorno al calar del sole escono ordinatamente dalla loro caverna per passare la notte in cerca di cibo e poi rientrare all’alba, tutto questo si ripete ogni giorno da secoli…

Il giorno dopo il nostro arrivo a BATTAMBANG la sveglia suona al sorgere del sole, viste le alte temperature cambogiane durante il mese di Maggio svegliarsi presto è indispensabile per cercare di evitare di stare a picco sotto il sole durante le ore più calde, e provare esperienze meravigliose come quella sul “bamboo train”, un vagone interamente costruito in bamboo e che ancora oggi viene utilizzato per trasportare piccoli carichi di merce da un paese all’altro in mezzo alle campagne cambogiane….questa volta il carico saremo noi!

Il bamboo train è un esperienza molto bella che riporta indietro nel tempo, al nostro essere bambini ma che ci fa anche capire già dal primo giorno di quanta povertà saremo spettatori.

Continua…

 

GUARDA IL VIDEO

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s